Proloco di Murlo

ETRUSCHI

L’importanza degli Etruschi a Murlo inizia probabilmente nel VII secolo a.C. con la nascita di un ceto aristocratico che inizialmente sfrutta

 

le risorse locali – nel territorio era importante la presenza di miniere di rame – e la successiva crescita degli scambi commerciali, favorita dalla presenza di fiumi navigabili fino al mare.

Gli scambi riguardavano sia le materie prime per la lavorazione dei metalli che degli oggetti prodotti dagli abili artigiani nel laboratorio di Poggio Civitate. Il periodo di maggiore splendore è indubbiamente quello che va dal VII al V secolo a.C., nei periodi così detti orientalizzante ed arcaico, dei quali rimangono segni importanti per la conoscenza della civiltà Etrusca, oggetto di studio da parte di studiosi di tutto il mondo.

 

Le tracce Etrusche sono ben visibili a Murlo, sia sul territorio che nei suoi abitanti. I ricchi ritrovamenti a Poggio Aguzzo, dove era la Necropoli etrusca, e a Poggio Civitate, dove era la famosa residenza principesca, hanno contribuito alla nascita dell’Antiquarium di Poggio Civitate, il Museo Archeologico di Murlo.

Le tracce nelle persone del luogo sono dimostrate da studi sul DNA etrusco degli abitanti nativi del luogo, considerati i diretti discendenti degli Etruschi, come testimoniato dalle importanti ricerche universitarie degli anni ’80 e da altre più recenti del 2007 (The American Journal of Genetics, 2007).